Volo turistico con pilota (biposto)

Ciao sono Graziano Maffi,

 

Se sei “approdato” in questa sezione del nostro sito significa probabilmente che stai pensando di provare a volare e lo stai desiderando. Oppure stai pensando di festeggiare un’occasione o un legame speciale con una persona cara provando l’emozione unica di volare insieme.

 

Forse già saprai che Volare in parapendio è un’esperienza alla portata di tutti, in quanto, senza alcuna preparazione specifica fisica o atletica, è possibile librarsi in volo semplicemente come passeggero.

 

Il volo in biposto è effettuato da istruttori o piloti abilitati dall’Aero Club Italia per il trasporto del passeggero; inoltre non esistono limiti d’età: anche i bambini e le persone anziane possono provare quest’emozione.

 

Quel che conta per noi è che desideri volare e siamo felici che tu abbia scelto la nostra Scuola per questa importante esperienza e di avere l’onore di accompagnarti nella nuova dimensione del volo libero. Faremo del nostro meglio per farti sentire a tuo agio e regalarti un’esperienza serena, in totale sicurezza ed indimenticabile e alla fine del volo riceverai il filmato del volo che gireremo con la fotocamera GO-PRO messa a disposizione dalla Scuola.

“Salire su una montagna o anche solo su una collina, per poi scendere a valle attraverso il sentiero del cielo, è un’esperienza da fare almeno una volta. Trovarsi in un attimo sospesi nel silenzio, sentendo appena il rumore del mondo, è una sensazione difficile da descrivere a parole. E’ più facile vederlo, ed è ancora meglio viverlo!” Giorgia Ricotti Travel blogger

I nostri voli singoli

  • Battesimo dell'aria

  • 50,00
  • Indicato per i bambini e per chi ha molta paura. Generalmente si decolla dal Pratino di Borgo Priolo. L’altezza del volo viene decisa al momento dal pilota in base al passeggero.
  • Volo Media Altezza

  • 70,00
  • Si decolla da Borgo Priolo (Antenne) oppure da Cà del Monte/Cecima. Video con Go-Pro incluso.
  • Volo superiore

  • 100,00
  • Indicato per chi ha già volato in Biposto e non ha paura. Si decolla da Ivrea – Monte Cavallaria o da Palazzago (BG). Video con Go-Pro incluso.

Prenota un’esperienza di gruppo

  • Volo per due persone

  • Da40€/ persona
  • Un’esperienza indimenticabile da fare in coppia! Scegli il tipo di volo che preferisci e ottieni uno soonto del 20%. Video con Go-Pro incluso.
  • Voli di gruppo

  • Da40/ persona
  • Indicato per Addio al Celibato/Nubilato o per altre occasioni importanti da festeggiare in modo originale: si vola con 2 o più istruttori e parapendio diversi contemporaneamente. Video con Go-Pro incluso.

Immergiti in un’emozione senza fine

Cà del Monte (Oltrepo Pavese)

Borgo Priolo (Oltrepo Pavese)

Borgo Priolo (Oltrepò Pavese)

Cavallaria – Ivrea (Torino)

Domande Frequenti

Cos'è un volo biposto?

Si tratta di un volo in parapendio a tutti gli effetti: dovrete imbragarvi, correre giù da una collina per decollare, correre per atterrare e seguire le “regole del gioco” durante il viaggio. Il termine biposto sta ad indicare che sarete in due sul parapendio (voi e l’istruttore chiaramente) e non sarete pertanto voi ad avere il comando del mezzo!

Potrete in pratica godervi lo splendido panorama e l’ebrezza del volo in tutta tranquillità, lasciandovi cullare dal vento e trasportare da un pilota esperto.

Seduto comodo nella selletta, a cui sono collegate le bretelle del parapendio, il pilota utilizzerà apposite maniglie per direzionare la “macchina volante” a suo piacimento.

Con un parapendio si può volare per ore e per distanze incredibilmente lunghe, ma in questo caso è una sorta di “battesimo dell’aria” (a meno che non decidiate di fare il corso) quindi il volo in sé durerà una decina di minuti, al massimo 15 minuti a seconda delle condizioni meteo e del periodo in cui si vola.

Ovviamente viaggerete completi di imbracature di sicurezza, casco e paracadute di emergenza.

Come funziona il volo in Biposto?

In poche parole, dopo aver effettuato l’acquisto nel sito, preso contatti e prenotato, ci si incontra nelle vicinanze di uno dei siti di volo della scuola e con l’auto dell’istruttore ci si sposta nel punto preciso di decollo. Una volta arrivati si scarica l’attrezzatura, la si prepara a terra, vi verranno spiegate le nozioni base e quello che sarà necessario fare per il decollo e l’atterraggio, ci si imbraga insieme all’istruttore (è un volo biposto) e si aspetta pazienti che sia il momento migliore per prendere il volo. Potreste partire in men che non si dica o potrebbe essere che sia necessario cambiare sito…mettetelo in conto, è il vento che decide le regole del gioco!!!!!!!!!!

Una volta decollati potrete godervi in tutta serenità il viaggio (non sarete voi ad avere il controllo del mezzo) e dovrete solo preoccuparvi della fotocamera go-pro fornita dalla Aero club Lombardia che terrete in mano per riprendere il volo ed avere un ricordo di questa fantastica esperienza da portare a casa e perché no…da condividere con i vostri amici.

Suggeriamo di fare l’esperienza in compagnia di un amico: dopo essere atterrati il vostro compagno di avventure vi verrà a riprendere con l’auto di un istruttore e vi darete il cambio per il volo biposto…e perché no dopo sarà piacevole un bel brindisi in compania con gli istruttori!

Alla fine della giornata vi verrà consegnato il materiale video del volo, che vi aiuterà a ricordarvi di sorridere sempre…quando lo rivedrete! Garantito

Come ci si prepara al volo in biposto?

Ma attenzione! Ci vuole una certa preparazione anche “psicologica” a questa esperienza, inanzi tutto bisogna desiderare di volare, pertanto se state pensando di regalare ad un vostro caro questa esperienza accertatevi che sia davvero gradita, questo mi preme evidenziarlo.

Inoltre per coloro che hanno bisogno solo di forti emozioni c’è il “salto con l’elastico” che può soddisfarli, questa è un’esperienza emozionante ma non traumatica, in un certo senso “dolce”, che permette di entrare in comunione con la natura sentendosene parte integrante, come realmente è ed è giusto che sia…

Ora basta non vi possiamo svelare altro, il volo non è mai uguale…l’esperienza è personale e va semplicemente vissuta!

Qual'è l'abbigliamento consigliato per volare in biposto?

Materiale necessario: scarponcini trekking e pantaloni lunghi, occhiali da sole, eventuali macchine fotografica.

In inverno indossare un maglione, giacca a vento cappello e guanti.

Chi può volare in biposto?

Possono volare proprio tutti in Parapendio e in particolare bimbi e ragazzi possano avere un approccio speciale con questo sport, aspetto a cui Graziano Maffi tiene particolarmente.

I bimbi, solitamente dai 5 anni in su, possono provare a “volare”. Graziano permette loro, tramite vele pilotate da lui stesso, di alzarsi da terra di pochi metri. Anche ragazzini con alcune problematiche comportamentali, ragazzi down e con altri problemi possono cimentarsi con il volo in biposto. Volare permette di provare emozioni, sensazioni non paragonabili a null’altro e cosa più importante di tutte, volare in parapendio prevede di prendere decisioni. Il parapendio è uno sport che non si subisce, non si è passivi, poiché è grazie alla vela che si decide da che parte girare, come scendere e come sfruttare il vento. Tutto questo aiuta non solo i ragazzi a maturare, bensì anche gli adulti, poiché questo sport aiuta a comprendere che non sono gli altri a prendere decisioni per loro, ma essi stessi, acquisendo con la pratica una crescente sicurezza in sé stessi e fiducia nelle proprie capacità.

Da dove si parte?

Il punto di decollo sarà scelto a seconda delle condizioni meteo. Generalmente voliamo a Cà del Monte (Pavia) oppure a Borgo Priolo (Pavia).

Quanto dura un volo in biposto?

Un volo biposto dura da 10 minuti a 20 minuti circa, questo dipende da moltissimi fattori tra cui le condizioni fisiche e psicologiche del passeggero, la stagione in cui si effettua il volo, le condizioni del meteo al momento del volo, l’intensità del vento.

Ci sono dei limiti/condizioni per effettuare un volo in biposto?

Limitazioni corporee, problemi di salute, cardiovascolari o alla respirazione, malattie e sindromi, operazioni chirurgiche, problemi alla schiena o alle articolazioni, fragilità ossea devono essere comunicate alla prenotazione. In questi casi richiediamo un certificato medico da consegnarci prima del decollo. Le donne in gravidanza non possono volare.

Il pilota responsabile si riserva in ogni momento la facoltà di annullare i voli nel caso non sussistano le condizioni meteo di sicurezza. Se il volo viene accorciato, per motivi di sicurezza, questo volo viene ritenuto valido e non è previsto rimborso.

Il passeggero è responsabile delle informazioni personali fornite al pilota

Corri corri corri, la vela si è gonfiata e ci ha alzato da terra… quando i miei piedi si sono sollevati, ho istintivamente collegato mente, cuore e occhi… sotto i miei piedi non avevo più terra o meglio, ci eravamo lanciati e avevo un vuoto almeno di 400 metri. Era una giornata splendida, con un sole tiepido e un venticello piacevole. Ricordo di aver fatto un lungo sospiro e aver iniziato incessantemente a guardarmi intorno. Il panorama era veramente spettacolare! Sotto di noi, alcune caprette che pascolavano, distese immense di filari, la collina dell’Oltrepò Pavese si mostrava a noi come nella più bella delle fotografie. Il mio compagno di volo nel frattempo ha collegato la videocamera e io ho iniziato a riprendere.. non so cosa in realtà perchè ero più concentrata a godermi quest’esperienza che capire cosa stessi filmando. Graziano è stato meraviglioso! Durante il volo mi ha guidata, fatta rilassare e mi ha mostrato come muovendo la vela ai suoi comandi potevamo virare e sfruttare il vento a nostro piacimento.

 

L’atterraggio è stato poi semplicissimo e molto emozionante. Piano piano che ci siamo avvicinati ho visto in lontananza il prato dove avrei dovuto atterrare e ho riconosciuto 3 puntini che erano in mezzo al prato. Ciro e i bimbi erano li ad aspettarmi!! Dall’alto li abbiamo chiamati e sentirli chiamare il mio nome mi ha emozionata da morire. Sentivo Giovanni che diceva “E’ la mia mamma che sta arrivando!!!” Giulia armata di macchina fotografica era li che smanettava con il naso all’insù” Stefania Molia, Travel Blogger, Blog “Piedini in Viaggio”.

Messaggio per voi da Graziano Maffi…

 

Il volo in Parapendio non è solo adrenalina e non è uno sport “estremo” come in tanti lo percepiscono, infatti lo ritengo un ottimo mezzo per provare l’ebrezza del volo in totale sicurezza, per staccare per un attimo i piedi da terra e perché no dalla solita routine quotidiana.

 

Sono consapevole che talvolta venga inquadrato come sport estremo o pericoloso ma questo avviene esclusivamente per ignoranza, nel senso buono del termine, dovuta sicuramente alla storia relativamente recente di questo sport.

 

Utilizzo il volo in biposto come principale metodo di insegnamento per i miei allievi della mia scuola di parapendio e lo pratico fin dagli anni ’80 con grande soddisfazione. Credo che lo scopo principale del volo biposto sia e dovrebbe essere infatti quello di insegnare a volare, infatti sono stato il primo a proporlo in Italia come metodo per l’insegnamento per il deltaplano all’inizio degli anni 80 e successivamente per l’insegnamento del parapendio.

 

Tuttavia, credo che volare in parapendio in biposto con un pilota esperto possa essere anche un ottimo modo per provare l’ebrezza e l’emozione del volo senza necessariamente avere in mente di diventare un pilota.

 

Provando questa esperienza capirai tu stesso che il volo libero può andare oltre l’emozione e diventare un superamento consapevole e non passivo della paura, una scoperta, un sogno, felicità, intelligenza e poesia….a presto! Graziano Maffi

Scrivi a Graziano